Home   »  Il Patrimonio   »  La gestione   »  La strategia   »  I veicoli di investimento
Contenuto della pagina

I veicoli di investimento

1.     Le risorse finanziarie
 
La gestione delle risorse finanziarie delle Sezioni I e II avviene attraverso due veicoli di diritto Lussemburghese, gestiti da strutture di diretta emanazione del CDA del Fondo, che operano in aderenza alle linee guida adottate dal Fondo.

Il primo veicolo è una SICAV (Società di Investimento a Capitale Variabile) Ucits IV (denominata “Effepilux”), composta di cinque Sub-Fund:

  − Investimenti a Breve Termine
  − Titoli di Stato ed inflazione
  − Corporate Investment Grade
  − Corporate High Yielde Obbligazionario Paesi emergenti
  − Azionario
 
Il secondo veicolo è una SIF-SICAV (Specialized Investment Fund) denominata Effepilux Alternative, composta di due Sub-Fund:
  − Alternativo
  − R.E. (Real Estate)
 
I fondi alternativi si distinguono dai prodotti tradizionali perché hanno la possibilità di investire in una gamma di strumenti più ampia rispetto agli altri fondi comuni. Nello specifico il Sub-fund Alternativo ha come obiettivo di investimento quello di ottenere un rendimento non correlato ai principali mercati finanziari (azioni e obbligazioni), a fronte di una limitata liquidità, accrescendo il capitale investito a lungo termine. Il Sub-fund R.E. ha come obiettivo quello di investire in attività immobiliari ampiamente diversificate per aree geografiche, settori e strumenti, con il fine di integrare l'attuale esposizione al mercato immobiliare domestico.

La Sezione I e le linee finanziarie della Sezione II acquistano quote dei cinque Sub-Fund lussemburghesi della Sicav (Società di Investimento a Capitale Variabile) e dei due Sub-Fund del SIF in percentuale variabile a seconda della propria strategia.

La liquidità residua destinata alle contingenti necessità dei comparti viene depositata in appositi conti detenuti presso la Banca Depositaria.
 
 
2.     Gli investimenti immobiliari in Italia
 
Gli investimenti immobiliari delle Sezioni I e II avvengono attraverso un Fondo Immobiliare Italiano, chiamato Effepi RE, gestito da una primaria SGR di diritto italiano.

Inoltre, la Sezione I, oltre agli investimenti immobiliare detenuti attraverso il Fondo Effepi RE, detiene anche un portafoglio di immobili di proprietà gestiti direttamente.


 
Lo schema sottostante riporta la scomposizione dei veicoli di investimento nei differenti comparti

Torna in cima alla pagina Form di accesso all'area riservata La Previdenza complementare La Gestione del Patrimonio Comunicati agli Iscritti Contatti Glossario Domande più frequenti News Eventi Calcola la tua Pensione