Home   »  News ed Eventi   »  Tutte le News
Contenuto della pagina

ARCHIVIO NEWS

« Torna Indietro
Nel mese di novembre puoi versare un contributo aggiuntivo al Fondo Pensione
10 Novembre 2017

Come ogni anno, a novembre puoi incrementare i tuoi risparmi previdenziali...

Come ogni anno, a novembre puoi incrementare i tuoi risparmi previdenziali aumentando, in conformità a quanto previsto dal vigente Statuto e dal Regolamento per i versamenti volontari aggiuntivi, la percentuale di contribuzione a tuo carico e/o versando un contributo aggiuntivo “una tantum” in cifra fissa.

Ricorda: La contribuzione volontaria aggiuntiva rappresenta, oltre all'opportunità di incrementare il "risparmio previdenziale", un'occasione per ottenere un sensibile vantaggio fiscale. I contributi versati al Fondo pensione sono infatti deducibili dal reddito complessivo dichiarato ai fini Irpef fino all'importo di € 5.164,57 annui. Concorrono al raggiungimento di tale limite i contributi mensili versati da lavoratori e azienda e gli eventuali contributi aggiuntivi (compresi quelli versati per i familiari fiscalmente a carico). Le quote di Tfr non rientrano invece nel predetto limite.
 
Attenzione!
I contributi versati al Fondo (anche per i familiari a carico), eccedenti il predetto limite di € 5.164,57 oltre il quale il contribuente non fruisce della deduzione fiscale nell’anno di riferimento, NON saranno tassati al momento della liquidazione della prestazione. Per ottenere tale beneficio è però necessario che l’iscritto (pena  decadenza) comunichi al Fondo Pensione l'importo degli eventuali contributi versati e non dedotti ENTRO il 31 dicembre dell'anno successivo a quello in cui è stato effettuato il versamento.

Come fare?
La contribuzione può essere modificata attraverso un'apposita funzione accessibile nello strumento “HR Gate” del portale aziendale seguendo il percorso “Welfare&Benefit > Previdenza Complementare”:
 
Se si vuole variare la percentuale mensile:

  • “Aggiornamento propria contribuzione fondo”
    indicare nell'apposita casella un'aliquota contributiva che si aggiungerà a quella già in essere. L'aliquota può essere variata in aumento o in diminuzione, fermo restando il limite minimo previsto dallo Statuto/Regolamento del Fondo Pensione. La variazione avrà effetto a partire dal 1° gennaio dell’anno successivo.
Se si vuole versare un contributo aggiuntivo “una tantum”:
  •  “Conferimento importo una tantum”
    indicare la cifra che si intende versare una tantum (l'addebito sullo stipendio verrà effettuato nel    successivo mese di dicembre).
E' consentito, in caso di impossibilità di accesso al portale aziendale, l’invio della richiesta di variazione e/o del versamento aggiuntivo a mezzo posta con raccomandata AR da spedire almeno 10 giorni prima della scadenza indicata al seguente indirizzo:
Fondo Pensione per il Personale delle Aziende del Gruppo UniCredit, Viale Liguria, 26 –  20143 Milano.
 
oppure a mezzo posta elettronica con mail indirizzata a pensionfunds@unicredit.eu entro la scadenza indicata.
Per saperne di più, sulla contribuzione al Fondo, consulta la guida contenuta nel pdf allegato. (clicca qui per ottenere la guida in PDF)

Torna in cima alla pagina Form di accesso all'area riservata La Previdenza complementare La Gestione del Patrimonio Comunicati agli Iscritti Contatti Glossario Domande più frequenti News Eventi Calcola la tua Pensione