Home   »  Comunichiamo   »  Domande Frequenti   »  Contribuzione
Contenuto della pagina

CONTRIBUZIONE

Quali sono le fonti di finanziamento della previdenza complementare?

La disciplina della contribuzione alle forme di previdenza complementare prevede, per i lavoratori dipendenti, che la contribuzione al Fondo pensione si componga di tre elementi: contributi del lavoratore, contributi del datore di lavoro e TFR.

A quanto ammontano i contributi da versare al fondo?

La misura della contribuzione varia a seconda della sezione di appartenenza; nella tabella che segue sono riportate le fonti di finanziamento e la relativa misura per ciascuna sezione:

 Tipologia di lavoratore Contribuzione minima   
   lavoratore  azienda          TFR (a)                         
Sezione I
ISCRITTO ANTE
 1,35%*  6,65%*  -
Sezione II
ISCRITTO POST(b)
 2%**  3%**  intero importo della quota maturata nell'anno

*   della retribuzione soggetta a contribuzione per l’Assicurazione Generale Obbligatoria
** della retribuzione utili ai fini del calcolo del TFR

(a)  dal 1° gennaio 2007 tutti possono optare per il conferimento del TFR nella Sezione II
(b)  l’iscritto post può aderire al Fondo anche con il solo versamento della quota TFR 

Si possono effettuare versamenti volontari aggiuntivi sulla propria posizione previdenziale individuale?

Si possono effettuare versamenti volontari aggiuntivi sulla propria posizione previdenziale individuale secondo le seguenti modalità:

- nel corso del mese di novembre, con effetto dal 1º gennaio dell'anno successivo, ogni iscritto può variare in aumento o in diminuzione la percentuale di contribuzione a proprio carico, ferma l'eventuale misura minima prevista statutariamente;

- nel corso dei mesi di maggio e di novembre, con effetto rispettivamente nei successivi mesi di giugno e di dicembre, ogni iscritto può versare nella propria posizione una somma una tantum a propria scelta. 

Il contributo versato dal lavoratore comporta una riduzione della pensione pubblica?

No.

Che tipo di informazione riceve il lavoratore in merito ai versamenti effettuati al Fondo pensione?

Il lavoratore può verificare mensilmente, attraverso il bollettino di stipendio, l’entità delle trattenute operate dal datore di lavoro (contributo del lavoratore, contributo dell’azienda, TFR).

Entro il 31 marzo di ogni anno, il fondo pensione provvede inoltre a rendere disponibile:
- agli iscritti della Sezione I un estratto conto, riferito al 31 dicembre dell’anno precedente, attestante i contributi versati ed i rendimenti maturati;
- agli iscritti della Sezione II una “Comunicazione periodica agli iscritti”, riferita al 31 dicembre dell’anno precedente, attestante i contributi versati nella posizione individuale ed i rendimenti maturati nonché ogni altra informazione utile relativa a fatti intervenuti nell’anno

Tutti gli iscritti hanno inoltre la possibilità di consultare on line nell’Area Riservata del sito www.fpunicredit.eu la propria posizione aggiornata, di massima, al mese precedente.

Torna in cima alla pagina Form di accesso all'area riservata La Previdenza complementare La Gestione del Patrimonio Comunicati agli Iscritti Contatti Glossario Domande più frequenti News Eventi Calcola la tua Pensione